Il Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Molecolari ed Industriali (CdLM-BMI) ha come scopo la preparazione di laureati che possiedano una elevata padronanza di contenuti scientifici generali e metodologie, oltre che di specifiche conoscenze professionali, tali da poter svolgere ruoli di elevata responsabilità nella ricerca, nello sviluppo e nelle applicazioni dell'industria biotecnologica e nanobiotecnologica. Nel rispetto degli obiettivi formativi qualificanti della classe, l'obiettivo formativo è quello di fornire ai laureati una adeguata padronanza dell'applicazione del metodo scientifico ai sistemi biologici con particolare riferimento all'uso di strumenti e competenze nei diversi settori delle discipline biotecnologiche per risolvere problemi, produrre beni e offrire servizi nell'ambito delle necessità dello sviluppo biotecnologico in campo molecolare e industriale. Nel loro percorso formativo gli studenti acquisiranno conoscenze approfondite: sulla organizzazione e modalità di espressione dei genomi e della loro analisi mediante strumenti innovativi nonché sulla analisi funzionale del proteoma e sulla proteomica applicata; conoscenze e competenze di biotecnologie ricombinanti, ingegneria proteica e metabolica e di modellistica dei sistemi biologici finalizzate alla produzione di beni e servizi nell'ambito dello sviluppo di processi industriali sostenibili e del monitoraggio e del biorisanamento ambientale; conoscenze e competenze nel campo delle metodiche analitiche per il controllo dei processi biotecnologici nel settore industriale ed ambientale; conoscenze e competenze nel campo delle nanobiotecnologie e dei biomateriali, nel campo delle tecnologie energetiche e nelle tematiche connesse con la proprietà intellettuale e con l'organizzazione e la gestione delle imprese biotecnologiche, nella governance di percorsi e reti di raccolta-gestione- banking-distribuzione di materiali di interesse biologico ad uso clinico "Tissue institutes" nel quadro normativo europeo. Raggiungeranno una elevata padronanza delle metodologie bioinformatiche ai fini della organizzazione, costruzione e accesso a banche dati, in particolare di genomica, trascrittomica, proteomica e metabolomica e della applicazione e sviluppo di metodologie bioinformatiche di supporto allo sviluppo di approcci biotecnologici in campo industriale e ambientale. Potranno orientarsi, attraverso i corsi liberi a scelta, verso competenze che caratterizzano specifici percorsi formativi e che consentiranno loro approfondimenti in settori specifici delle biotecnologie. Il percorso formativo si completerà con l'attività sperimentale legata allo svolgimento di un tirocinio ed alla realizzazione della prova finale; tali attività potranno essere svolte presso i laboratori accademici specializzati, presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre che presso altre Università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali.